I libri che liberano le tue emozioni

Best Sellers

Alessia Roberta Scopece

Un invito, poi un viaggio

Quattro ragazzi che insieme, con i loro strumenti, hanno suonato in tre continenti e condiviso il palcoscenico con alcune delle più famose band mondiali riescono a portare oltre 200 giovani in Terra Santa. Otto giorni di meraviglia, amicizia e nuove consapevolezze trascorsi in uno dei luoghi più ricchi di Storia del pianeta vengono raccontati con ironia e profondità riflessiva nelle pagine di questa graphic novel.

 

Foggiani

«Quando un cambiamento avviene in un modo sufficientemente lento, sfugge alla coscienza e non suscita  nella maggior parte dei casi alcuna reazione, alcuna opposizione, alcuna rivolta». Olivier Clerc, "Storia di una ranocchia"

 

Il Maestro Rotelli

ù"Il Maestro Rotelli" vuole essere un omaggio ad un conterraneo artigiano del linguaggio, ad un’artista del verso che, come altri della sua generazione, scrive per dovere morale. È concepito per celebrare l’eclettismo, la mitopoiesi e soprattutto l’onestà e il coraggio di un poeta e di un uomo d’altri tempi, vissuto a Torremaggiore.

 

Ricordare...

Cosa spinge una persona a scrivere del proprio paese? Senz’altro l’amore che nutre per la sua comunità dove è nato, cresciuto e continua, pur con grandi sacrifici, a vivere. Ma non è solo questo.

 
Sabato 20 e domenica 21 settembre

Che la grande festa degli italiani cominci: a Peterborough

17/09/2014

And then without further ado, the Italian Festival will return for its sixth year on 20 and 21 September. New for this year are performances by a Sicilian brass band and Italian pop group, boxing demonstrations and a display of Italian cars. Also returning is a pop-up restaurant on Cathedral Square on the Saturday night. Peterborough is set to host a feast of all things Italian with the city’s two-day Italian Festival returning to Cathedral Square on Saturday 20 and Sunday 21 September 2014.

 
  • n., Voglio essere mamma

Prezzo di vendita 10,00

Commenti 0

Dettaglio prodotto

ISBN 9.788.888.021.782

Collana La bussola

Anno Pubblicazione 22/02/2010

Paese di pubblicazione Foggia, Italia

Legatura Brossura

Dimensioni 14x21

N° Pagine 146

Numero edizione I

Lingua Testo Italiano

Disponibilità Poche

Spese di spedizione 0

Destinatari Pubblico generico

Voglio essere mamma

Esprimi il tuo giudizio

Tra genitorialità e adozione

Essere genitori, si sa, è un “mestiere” difficile. Ma quando, preso il coraggio a quattro mani, si decide di essere madre e padre di bambini adottati, allora l’avventura della genitorialità diventa ardua, faticosa, tanto da sembrare impossibile: per quella maledetta burocrazia che fa inciampare spesso gli entusiasmi più accesi; per la difficoltà di accordare esperienze e mentalità, talvolta diametralmente opposte, che distanziano le relazioni tra i genitori e i bambini adottati; non per ultimo, a causa delle perplessita, dei dubbi, della solitudine in cui la coppia è risucchiata nel portare avanti la sua scelta di generosità, amore, dedizione. A percorrere questo viaggio tra genitorialità ed adozione è un profondo, affascinante, inquietante e, infine, confortante libro che Angela Napolitano, logopedista presso la Fondazione “Centro riabilitazione Padre Pio” di San Giovanni Rotondo, ha appena pubblicato con Edizioni Il Castello di Foggia. “Voglio essere mamma”  «è la storia di un cuore inquieto di chi vuole essere mamma», dice l’autrice; esaltato e combattuto, come il cuore di un padre, nelle traversìe che accompagnano la coppia alla ricerca di un bambino da adottare, nella snervante guerra di carte bollate, nel difficile compito di innamoramento e affezione alle crature di cui ci si è fatti carico. Così, il “mestiere” di genitori adottivi diventa molto più complicato da affrontare e, molte volte, più difficile da comprendere anche per le persone che ti vivono accanto. «Angela – scrive nella prefazione al libro la neuropsichiatra infantile Lucia Russi – ha messo su carta la difficoltà di una donna che, pur di raggiungere un obiettivo, accetta la crisi e riacquista nel vivere parte delle sue sicurezze e della sua identità. Questi fogli hanno rappresentato i giorni della sua gravidanza, in ogni capitolo vi è un crescendo di maturità nella gestione della reazione emotiva, così come dell’accettazione delle frustrazioni che il divenire genitore fa, o meglio, costringe ad acquisire. Queste pagine offriranno sicuramente un momento di riflessione per chi è già genitore o per chi ha l’incertezza di divenirlo».

Nella stessa collana: