I libri che liberano le tue emozioni

Best Sellers

Scelti da voi

Alessia Roberta Scopece

Un invito, poi un viaggio

Quattro ragazzi che insieme, con i loro strumenti, hanno suonato in tre continenti e condiviso il palcoscenico con alcune delle più famose band mondiali riescono a portare oltre 200 giovani in Terra Santa. Otto giorni di meraviglia, amicizia e nuove consapevolezze trascorsi in uno dei luoghi più ricchi di Storia del pianeta vengono raccontati con ironia e profondità riflessiva nelle pagine di questa graphic novel.

 

Foggiani

«Quando un cambiamento avviene in un modo sufficientemente lento, sfugge alla coscienza e non suscita  nella maggior parte dei casi alcuna reazione, alcuna opposizione, alcuna rivolta». Olivier Clerc, "Storia di una ranocchia"

 

Il Maestro Rotelli

ù"Il Maestro Rotelli" vuole essere un omaggio ad un conterraneo artigiano del linguaggio, ad un’artista del verso che, come altri della sua generazione, scrive per dovere morale. È concepito per celebrare l’eclettismo, la mitopoiesi e soprattutto l’onestà e il coraggio di un poeta e di un uomo d’altri tempi, vissuto a Torremaggiore.

 

Ricordare...

Cosa spinge una persona a scrivere del proprio paese? Senz’altro l’amore che nutre per la sua comunità dove è nato, cresciuto e continua, pur con grandi sacrifici, a vivere. Ma non è solo questo.

 
Sabato 20 e domenica 21 settembre

Che la grande festa degli italiani cominci: a Peterborough

17/09/2014

And then without further ado, the Italian Festival will return for its sixth year on 20 and 21 September. New for this year are performances by a Sicilian brass band and Italian pop group, boxing demonstrations and a display of Italian cars. Also returning is a pop-up restaurant on Cathedral Square on the Saturday night. Peterborough is set to host a feast of all things Italian with the city’s two-day Italian Festival returning to Cathedral Square on Saturday 20 and Sunday 21 September 2014.

 
  • n., Il mio canto libero

Prezzo di vendita 15,00

Commenti 0

Dettaglio prodotto

ISBN 9.788.865.720.899

Collana Coriandoli

Anno Pubblicazione 28/02/2013

Paese di pubblicazione Foggia, Italia

Legatura Brossura

Dimensioni 14x21

N° Pagine 200

Numero edizione I

Lingua Testo Italiano

Disponibilità Si

Spese di spedizione 0

Destinatari Pubblico generico

Il mio canto libero

Esprimi il tuo giudizio

Raccontare di vite vissute, di volti e di emozioni di un tempo è come toccare con le dita di una mano i tasti di un pianoforte. Una sinfonia, un motivetto o un semplice strimpello spaccherà il muro del silenzio facendo vibrare quell’io interiore che spesso si nasconde tra le preoccupazioni e tra lo stress della vita quotidiana, senza potersi emozionare come, quando ascoltando le frequenze in Fm, si sorrideva nell’udire una dedica dialettale da improvvisati deejay di radio libere e solari. Salvatore Aiezza riesce a far questo. Con i suoi libri riesce a suonare i tasti delle nostre emozioni e far uscire sinfonie di ricordi e di stagioni passate dove con poco e con tanta voglia di avventura ci si divertiva e si continuava a crescere senza troppi protagonismi. Il “Mio Canto Libero”, il famoso brano di Battisti da cui è tratto il titolo del libro è di per se una vera prefazione all’opera di Aiezza. Dalle melodie al giro di do della chitarra si entra in un mondo che ha gettato le basi per la società di oggi, quando “respirare liberi” significava vivere le estati nei piccoli comuni del Subappennino a casa dei nonni o degli zii. “Un quadro immacolato” che è presente nella memoria e nel cuore di tutti noi e che attraverso i caratteri stampati, frutto del lavoro di Aiezza, prendono vita fino a darci anche fisicamente la sensazione di aver fatto un salto nel passato. In quella stagione della vita fatte di piazze assolate e piene di gente, dove, tra una insegna arrugginita “Cinzano” e le risate di un gruppo di amici, le sensazioni “si esprimono purissime” e surreali fino a farci entrare in una dimensione già vissuta che diventa linfa per far affiorare vecchi aneddoti e ricordi. Leggere il libro di Aiezza può essere un esperimento da condividere, proprio perché oltre a penetrare l’intimità della nostra memoria ripercorre concetti di “amarcord” comuni a tutti. Difatti “Il Mio Canto Libero” focalizza sui grandi punti di riferimento della Capitanata come la Stazione Ferroviaria, l’emittenza radiofonica libera, le storiche band musicali che hanno scritto le pagine del secondo dopo guerra, il crinale del Preappennino da sempre punto di riferimento per la grande città. Su quest’ultimo aspetto l’autore ha voluto raccontare con delicata poesia un mondo tutto proiettato al passato con un carico emozionale dirompente. Vicoli e profumi che caratterizzavano l’infanzia e l’adolescenza di quelle generazioni a cavallo tra la fine del secondo conflitto mondiale agli anni d’oro della rinascita italiana. Il crinale come punto di partenza e di arrivo per molti foggiani che in quei luoghi hanno da sempre avuto le radici. Aiezza quindi vuole lasciare una traccia di un periodo non contemplato nei libri di storia forse perché non caratterizzato da eventi eclatanti ma non meno importante proprio perché parte fondamentale per tante generazioni che in questa terra hanno mosso i primi passi. Le piccole cose di ogni giorno fanno la grande storia come amava esordire Jim Morrison quando nei suoi concerti lanciava il motto “Ciascun giorno è farsi un giro nella storia”. Aiezza ci porta per mano in una storia recente ma nello stesso tempo molto lontana da quell’oggi a cui ci stiamo abituando, fatto di rapporti virtuali, disgregazione sociale e amicizie fittizie suffragate da un “mi piace” a discapito dei veri sentimenti, forse un po’ vintage, ma sicuramente più veri e profondi. Leggere questo libro significa percorrere un sentiero polveroso dove riscoprire un mondo che ci appartiene ancora ma che ormai fa parte di quelle pagine della vita molto simili agli album di foto, presenti nei cassetti delle case paterne, caratterizzate da pellicole non più in bianco e nero ma comunque con colori sbiaditi e rossi accesi come i ricordi che sicuramente ritorneranno alla mente leggendo le pagine di questo libro.

Nella stessa collana:

Foggiani

Foggiani

Prezzo di vendita 15,00