I libri che liberano le tue emozioni

Best Sellers

Scelti da voi

Alessia Roberta Scopece

Un invito, poi un viaggio

Quattro ragazzi che insieme, con i loro strumenti, hanno suonato in tre continenti e condiviso il palcoscenico con alcune delle più famose band mondiali riescono a portare oltre 200 giovani in Terra Santa. Otto giorni di meraviglia, amicizia e nuove consapevolezze trascorsi in uno dei luoghi più ricchi di Storia del pianeta vengono raccontati con ironia e profondità riflessiva nelle pagine di questa graphic novel.

 

Foggiani

«Quando un cambiamento avviene in un modo sufficientemente lento, sfugge alla coscienza e non suscita  nella maggior parte dei casi alcuna reazione, alcuna opposizione, alcuna rivolta». Olivier Clerc, "Storia di una ranocchia"

 

Il Maestro Rotelli

ù"Il Maestro Rotelli" vuole essere un omaggio ad un conterraneo artigiano del linguaggio, ad un’artista del verso che, come altri della sua generazione, scrive per dovere morale. È concepito per celebrare l’eclettismo, la mitopoiesi e soprattutto l’onestà e il coraggio di un poeta e di un uomo d’altri tempi, vissuto a Torremaggiore.

 

Ricordare...

Cosa spinge una persona a scrivere del proprio paese? Senz’altro l’amore che nutre per la sua comunità dove è nato, cresciuto e continua, pur con grandi sacrifici, a vivere. Ma non è solo questo.

 
Sabato 20 e domenica 21 settembre

Che la grande festa degli italiani cominci: a Peterborough

17/09/2014

And then without further ado, the Italian Festival will return for its sixth year on 20 and 21 September. New for this year are performances by a Sicilian brass band and Italian pop group, boxing demonstrations and a display of Italian cars. Also returning is a pop-up restaurant on Cathedral Square on the Saturday night. Peterborough is set to host a feast of all things Italian with the city’s two-day Italian Festival returning to Cathedral Square on Saturday 20 and Sunday 21 September 2014.

 
  • Sofferenze, distrazioni di massa, ambizioni, brama di ricchezza materiale. Sopravviviamo in un Mondo che abbiamo fatto ammalare. I ritmi e le priorita' delle nostre vite tendono a disumanizzarci e a rafforzare il proprio Io

    n., Assolutamente relativo

Prezzo di vendita 12,00

Commenti 0

Dettaglio prodotto

ISBN 9.788.865.721.278

Collana Coriandoli

Anno Pubblicazione 16/07/2014

Legatura Brossura

Dimensioni 12X19

N° Pagine 126

Disponibilità Si

Assolutamente relativo

Esprimi il tuo giudizio

Provare a dare un senso: dalla realtà al fenomeno e dal fenomeno verso il noumeno in una nuova società più felice, sana e umana

Sofferenze, distrazioni di massa, ambizioni, brama di ricchezza materiale. Sopravviviamo in un Mondo che abbiamo fatto ammalare. I ritmi e le priorita' delle nostre vite tendono a disumanizzarci e a rafforzare il proprio Io

Dopo la lettura di "Terroni" di Pino Aprile e "Per un'abbondanza frugale" di Serge La Touche, stimolato da un moto di livore dovuto alla crisi umana ed economica che stiamo vivendo e alle decisioni prese dai tecnici del Governo Italiano, Giuseppe Sciretta decide di scrivere "Assolutamente Relativo". "Le persone perdono il lavoro, si suicidano. Allo stesso tempo aumentano le coste con divieto di balneazione, il riscaldamento globale avanza, si sono estinte le lucciole con cui giocavo da bambino e stanno scomparendo tante persone a me care a causa di tumori - è il pensiero dell'autore - Non possiamo continuare a permettere che si continui a gettare benzina sul fuoco nel cui stiamo ardendo. È in gioco la nostra umanità' e l'Umanità stessa". Giuseppe Sciretta vede il mondo ad un bivio. Le scelte sono riumanizzarci, amare, ricercare la Verità attraverso l'analisi della Realtà e il progresso etico-scientificotecnologico, o autodistruggerci uccidendo il Pianeta e noi stessi. Quale strada preferiamo scegliere?

Nella stessa collana: