I libri che liberano le tue emozioni

Best Sellers

Scelti da voi

Didone

di Maria Nicole Iulietto

Didone

 
Alessia Roberta Scopece

Un invito, poi un viaggio

Quattro ragazzi che insieme, con i loro strumenti, hanno suonato in tre continenti e condiviso il palcoscenico con alcune delle più famose band mondiali riescono a portare oltre 200 giovani in Terra Santa. Otto giorni di meraviglia, amicizia e nuove consapevolezze trascorsi in uno dei luoghi più ricchi di Storia del pianeta vengono raccontati con ironia e profondità riflessiva nelle pagine di questa graphic novel.

 

Foggiani

«Quando un cambiamento avviene in un modo sufficientemente lento, sfugge alla coscienza e non suscita  nella maggior parte dei casi alcuna reazione, alcuna opposizione, alcuna rivolta». Olivier Clerc, "Storia di una ranocchia"

 

Il Maestro Rotelli

ù"Il Maestro Rotelli" vuole essere un omaggio ad un conterraneo artigiano del linguaggio, ad un’artista del verso che, come altri della sua generazione, scrive per dovere morale. È concepito per celebrare l’eclettismo, la mitopoiesi e soprattutto l’onestà e il coraggio di un poeta e di un uomo d’altri tempi, vissuto a Torremaggiore.

 

Ricordare...

Cosa spinge una persona a scrivere del proprio paese? Senz’altro l’amore che nutre per la sua comunità dove è nato, cresciuto e continua, pur con grandi sacrifici, a vivere. Ma non è solo questo.

 
Sabato 20 e domenica 21 settembre

Che la grande festa degli italiani cominci: a Peterborough

17/09/2014

And then without further ado, the Italian Festival will return for its sixth year on 20 and 21 September. New for this year are performances by a Sicilian brass band and Italian pop group, boxing demonstrations and a display of Italian cars. Also returning is a pop-up restaurant on Cathedral Square on the Saturday night. Peterborough is set to host a feast of all things Italian with the city’s two-day Italian Festival returning to Cathedral Square on Saturday 20 and Sunday 21 September 2014.

 
  • «Orbene, vedo trasfigurarsi ai miei occhi tutte le figure dei miei colleghi e amici e tutte le loro personalità in una grande e maestosa biblioteca: ognuna/ognuno di loro costituisce uno scaffale di libri a sé, ma al contempo confinante, orizzontalmente e verticalmente, con gli altri scaffali, dando vita a una straordinaria enciclopedia dei saperi umanistici, fonte di documentazione, ispirazione, eredità, trasmissione di quanto è stato scoperto e depositato da altri e di quanto è stato scoperto e messo a disposizione da loro stessi, in una continuità incessante di conoscenze, riflessioni, acquisizioni. Sono orgoglioso di farne parte, ma sono ancor più felice se penso che quello che abbiamo fatto in questi quasi vent’anni continuerà, grazie alla ricerca e alla didattica, a crescere e a diffondersi, in virtù di quella che i Latini avrebbero definito giustamente industria felix» (G. Cipriani)

    n., Scienze umane tra ricerca e didattica vol. I

Prezzo di vendita 35,00

Commenti 0

Dettaglio prodotto

ISBN 9.788.865.722.169

Curatore G. Cipriani - A. Cagnolati

Collana VestigiA

Anno Pubblicazione 23/12/2019

Paese di pubblicazione italia

Legatura Brossura

Dimensioni 15x23

N° Pagine 528

Lingua Testo italiano - latino - greco - spagnolo

Disponibilità Si

Atti del Convegno Internazionale di Studi (Foggia, 24-26 settembre 2018)

Scienze umane tra ricerca e didattica vol. I

Esprimi il tuo giudizio

Da mondo classico alla modernità: linguaggi, percorsi, storie e luoghi

«Orbene, vedo trasfigurarsi ai miei occhi tutte le figure dei miei colleghi e amici e tutte le loro personalità in una grande e maestosa biblioteca: ognuna/ognuno di loro costituisce uno scaffale di libri a sé, ma al contempo confinante, orizzontalmente e verticalmente, con gli altri scaffali, dando vita a una straordinaria enciclopedia dei saperi umanistici, fonte di documentazione, ispirazione, eredità, trasmissione di quanto è stato scoperto e depositato da altri e di quanto è stato scoperto e messo a disposizione da loro stessi, in una continuità incessante di conoscenze, riflessioni, acquisizioni. Sono orgoglioso di farne parte, ma sono ancor più felice se penso che quello che abbiamo fatto in questi quasi vent’anni continuerà, grazie alla ricerca e alla didattica, a crescere e a diffondersi, in virtù di quella che i Latini avrebbero definito giustamente industria felix» (G. Cipriani)

Indice dei contributi:

Prefazione di Grazia Maria Masselli 

Introduzione di Giovanni Cipriani 

Prima sezione: LA MODERNITÀ DEI LINGUAGGI

Note di letteratura e di filologia di Giuseppe Solaro 

Brevi riflessioni per una possibile sintesi tra‘classico’ e ‘moderno’ di Matteo Pellegrino 

Antiche tattiche didattiche di Francesco De Martino 

Il latino: da codice linguistico a codice identitario di Grazia Maria Masselli 

Mitología clásica en la poesía de Fernando de Herrera di Vicente Cristóbal 

Perché leggere i testi cristiani oggi; o del continuo presente della tradizione di Marcello Marin 

Ildegardadi Bingen traletteraturae cinema.

Lo sguardo di Margarethe von Trotta di Francesca Sivo 

Lo studio dell’antichità in Francia alla vigilia della Rivoluzione: érudition, pyrrhonisme, philosophie di Maria Stefania Montecalvo 

Seconda sezione: I SENTIERI DELLA CONTEMPORANEITÀ

Sulla soglia della classe. La dimensione applicativa del pensiero antropologico di Patrizia Resta 

La riproduzione: tra gestione biomedica dei corpi, memorie femminili e rappresentazioni socioculturali

di Gianfranca Ranisio 

Esperienze dell’alterità. Weltliteratur e interculturalità nella formazione letteraria di Lucia Perrone Capano 

‘Dannazioni’ a confronto. Chuck Palahniuk e Dante di Anna Maria Cotugno 

Oltre la frontiera: per una prospettiva globale e interculturale della letteratura di Tiziana Ingravallo

Terza sezione: IL FASCINO DELLA STORIA

Semplificazioni radicali e stereotipi nella narrazione del mondo antico di Laura Maggio 

Foggia, crocevia di pellegrini di Renzo Infante 

Transumanza e Religione nella Daunia di Caterina Celeste Berardi 

Esiliati, patrioti e mediatori culturali: i gesuiti spagnoli espulsi nell’Italia di fine Settecento di Niccolò Guasti 

Un dibattito in corso: Unificazione nazionale e storia del Mezzogiorno. Alcune osservazioni di Saverio Russo 

Cenni di storia dell’Africa nel XXI secolo di Stefano Picciaredda 

Quarta sezione: I LUOGHI NEL TEMPO

L’Acropoli di Atene: memoria, storia e attualità nel centro di una polis di Riccardo Di Cesare e Germano Sarcone 

A memoria d’uomo. Intersezioni culturali e cultuali a Campo della Fiera (Orvieto, TR) di Danilo Leone 

Paesaggi ritrovati. Storia e archeologia dei Monti Dauni: il progetto “AgerLucerinus” di Maria Luisa Marchi, Giovanni Forte, Maddalena La Trofa e Grazia Savino 

FISH&C.H.I.P.S. Un progetto su Beni Culturali, Paesaggio e Comunità di Danilo Leone, Maria Turchiano e Giuliano Volpe 

Montecorvino: il contributo della ricerca archeologica al recupero di una “coscienza di luogo” dei Monti Dauni di Pasquale Favia, Roberta Giuliani, Angelo Cardone, Cinzia Corvino, Luca d’Altilia e Marco Maruotti 

Natura ‘matrigna’: storie di uomini e paesaggi nella Daunia costiera di Roberto Goffredo 

Nella stessa collana: